Informazioni

Il progetto di ricerca Earthquake Network mira a sviluppare un sistema di allerta terremoti basato su reti di smartphone (e tablet). Gli smartphone sono in grado di rilevare terremoti grazie al sensore accelerometrico di cui dispongono e possono comunicare istantaneamente l’informazione attraverso Internet.

Quando il terremoto è rilevato da più smartphone nella rete, gli utenti dell’applicazione sono allertati in tempo reale. Poiché le onde del terremoto si propagano con una certa velocità, è possibile allertare in anticipo la popolazione non ancora raggiunta dalle onde sismiche.

Si fa presente che il progetto è attualmente in fase sperimentale. Il rilevamento è influenzato dal numero di smartphone attivi nell’aerea colpita dal terremoto così come dalla loro distribuzione spaziale e dalla sensibilità dei sensori degli smartphone.

L’applicazione mostra altresì le informazioni sui terremoti rilevati dalle agenzie di monitoraggio sismico nazionali ed internazionali. Queste informazioni sono tipicamente pubblicate con ritardi che vanno da pochi minuti ad alcune ore, a seconda dell’agenzia. L’uso dei dati rilasciati dalla agenzie sottostà a specifiche regole e limitazioni; per maggiori informazioni si consultino le pagine web delle agenzie incluse nell’applicazione e qui sotto riportate.

USGS (U.S. Geological Survey)
EMSC (European-Mediterranean Seismological Centre)
GeoNet (Earthquake Commission and GNS Science)
CSN (Centro Sismologico Nacional)
INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia)
IGN (Instituto Geográfico Nacional)
CSI (China Seismic Information)
JMA (Japanese Meteorological Agency)
Ineter (Instituto Nicaragüense de Estudios Territoriales)
SSN (Servicio Sismológico Nacional)
SGC (Servicio Geológico Colombiano)
RSN (Red Sismológica Nacional)
Funvisis (Fundación Venezolana de Investigaciones Sismológicas)
INPRES (Instituto Nacional de Prevención Sísmica)